MOSTRO FIRENZE
La macabra cronistoria degli omicidi del Mostro di Firenze
.:Introduzione
.:1981
.:1982 e 1968
.:1983 e 1984
.:1985
.:1983 e 1984

9 settembre 1983.
Un anno e tre mesi dopo.
A Giogoli, vicino Scandicci, c'è un furgone fermo in mezzo ad uno spiazzo. E' venerdì sera e dentro ci sono due ragazzi tedeschi, Horts e Uwe, ventiquattro anni, stesi su un materasso che sta sul pianale del furgone. Qualcuno si avvicina e spara sette colpi attraverso i finestrini laterali, girandoci attorno e colpendo i ragazzi con precisione estrema.
Poi entra e si accorge che invece di una coppia si tratta di due ragazzi di cui uno con i capelli biondi lunghi. Allora se ne va senza infierire lasciando solo i bossoli calibro 22 Long Rifle marca Winchester.

30 luglio 1984.
Nove mesi dopo
E' il delitto più feroce compiuto dal Mostro. Claudio e Pia sono in macchina, una Panda ferma in fondo ad un viottolo a Boschetto di Vicchio, trentacinque chilometri a nord di Firenze. Stanno facendo l'amore sul sedile di dietro.
Il vetro di destra si spacca. Pia si alza d'istinto e le sparano in faccia. Altri colpi a Pia e a Claudio. Poi due coltellate a Pia e dieci a Claudio. Pia viene tirata fuori dall'auto e mutilata con tre colpi al pube. Altri colpi e questa volta portano via completamente anche il seno sinistro.

Continua: 1985
By site.mostrofirenze